Mangiare è un Atto Agricolo

Mangiare è un Atto Agricolo

19.50€

17.55€

(In Stock)

Previous

Latte? No, Grazie!

Previous

Mangiare bene per sconfiggere il male

Mangiare è un Atto Agricolo

     0 reviews  |  Write a review
Product Code : M9788867083381
Availability : In Stock
17.55€ 19.50€

Temperatura
Bio
Icea

Senza Glutine
Senza Lattosio
Senza Soia

Spese di spedizione

ITALIA
TUTTE LE SPEDIZIONI: €8.00 CORRIERE STANDARD
SPEDIZIONE IN ITALIA CON CONTRASSEGNO: €8.00 + €4.00
SPEDIZIONE GRATIS OLTRE €75,00 DI SPESA

AUSTRIA, BELGIO, DANIMARCA, GERMANIA, LUSSEMBURGO, OLANDA, POLONIA, REP. CECA, SLOVACCHIA, SLOVENIA, UNGHERIA
FASCE PREZZO:
DA 1 A 5 KG -> € 16.75
DA 5.1 A 10 KG -> € 20.00
CORRIERE STANDARD

FRANCIA, REGNO UNITO, SPAGNA
FASCE PREZZO:
DA 1 A 5 KG -> € 21.00
DA 5.1 A 10 KG -> € 25.00
CORRIERE STANDARD

FINLANDIA, GRECIA, IRLANDA, PORTOGALLO, SVEZIA
FASCE PREZZO:
DA 1 A 5 KG -> € 24.00
DA 5.1 A 10 KG -> € 32.00
CORRIERE STANDARD

Metodi di pagamento

BONIFICO BANCARIO
Effettua il pagamento tramite bonifico bancario. Per favore indica il Numero dell'Ordine come causale. Il tuo ordine non verrà spedito finché i fondi non risulteranno trasferiti nel nostro conto corrente.
Per i Negozi: è necessario richiedere la fattura per l'importo esatto del bonifico, come descritto nei termini di vendita l'importo del carrello per i negozi viene mostrato I.V.A. esclusa.

BONIFICO BANCARIO GAS/NEGOZI
Pagamento previsto per i GAS/Negozi secondo gli accordi presi prima dell'avvio della nuova modalità di invio degli ordini.
Il pagamento tramite bonifico bancario avverrà dopo la ricezione della fattura.

PAYPAL
Paga con PayPal Express, passa subito dal carrello al pagamento con il tuo account

CONTRASSEGNO
Pagamento in contanti al momento della consegna. Prevede un costo aggiuntivo di 4 euro.

Viviamo nell'attesa che la nostra giornata di lavoro finisca, nell'attesa delle vacanze e della pensione.

Non lavoriamo perché amiamo il nostro lavoro, perché ci è necessario esistenzialmente, oltre che economicamente, ma per poterlo finalmente lasciare.

Questo pensiero, ormai largamente diffuso in tutte le classi sociali, è frutto dell'economia industriale, che ci ha fatto smarrire il valore umano di ciò che facciamo e ci ha reso estraneo ciò che produciamo.

La meccanizzazione del lavoro ci ha poi portato a pensare alla terra come a una macchina, e non come a una creatura vivente, la cui salute dipende dal buon funzionamento di tutti i suoi organi.

L'effetto sull'agricoltura di questo approccio, indifferente ai principi fondamentali della vita, è stato ed è devastante, anche perché essa abbraccia tutto ciò che riguarda la sopravvivenza e il benessere dell'uomo: il suolo, l'aria, l'acqua, le piante, gli animali, la produzione di cibo, quindi di energia.

In questa raccolta di saggi, da uomo e da contadino, Wendelly Berry riflette sui problemi dell'agricoltura contemporaneae ci indica un cammino non solo auspicabile ma già perseguito da molti, in cui ritorna centrale la gestione responsabile e amorevole della terra e delle creature che su di essa vivono, in cui il coltivare si fonda su principi sostenibili, ecologici e biologici, piuttosto che su principi meccanicisti orientati a ottenere proventi tanto rapidi quanto dannosi.

Un cammino in cui nessuno può più permettersi di ignorare i processi di produzione che portano sulle nostre tavole ciò di cui ci nutriamo. Se torneremo a essere consapevoli che «mangiare è un atto agricolo», inevitabilmente lo saremo anche di tutto quanto vi è connesso e ci preoccuperemo del benessere delle generazioni presenti e future e dunque della natura, di quel luogo che ci ospita e in cui cresce ciò che ci permette di esistere.

Introduzione di Michael Pollan.

 

Indice


Introduzione di Michael Pollan

Premessa. Io e l'Italia

Prima parte
DA DOVE VIENE CIÒ CHE MANGIAMO

 

 


  • Il piacere di mangiare (1989)

  • Soluzioni agricole a problemi agricoli (1978)

  • In difesa della piccola fattoria (1986)

  • Energia e agricoltura (1979)

  • Assurdità concentrata (2002)

  • Norme igieniche per agricoltori (1971)

  • Reinventare la cura della terra (2004)

  • Conservazionista e agricoltore (2002)



  •  
  •  


Seconda parte
RITRATTI ESEMPLARI

 

 


  • Charlie Fisher (1996)

  • Fare di necessità virtù (1980)

  • Elmer Lapp e la sua fattoria (1979)

  • Suolo e salute (2006)

  • L'agricoltura dalle radici in su (2004)



  •  
  •  


Terza parte
STORIE DI CIBO QUOTIDIANO

 

 


  • Da That Distant Land

  • Da Hannah Coulter

  • Da Andy Catlett

  • Da The Memory of Old Jack

  • Da Jayber Crow



  •  
  •  


MANIFESTO. IL FRONTE DI LIBERAZIONE DEL CONTADINO IMPAZZITO (1973)

 

 

 

 

 

 

 

 

Scheda Tecnica

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Editore  Lindau
Data pubblicazione  Marzo 2015
Formato  Libro - Pag 250 - 14x21

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Anteprima di "Mangiare è un Atto Agricolo"


Tempo fa ho fatto un sogno.

Ho sognato che gli industrialisti avevano ideato la risposta definitiva al desiderio umano di volare costruendo un aereo smisurato, una specie di Torre di Babele volante. Tutti coloro che volevano sfuggire ai limiti della vita terrestre erano invitati a salirvi, a patto di rinunciare a ogni loro diritto e proprietà terrena. Il gigantesco aereo aveva imbarcato milioni, miliardi di persone ed era decollato.

A quel punto, però, si erano presentati di colpo due fatti imprevisti. Pur nella sua enormità, l'aereo non era in grado di trasportare carburante sufficiente per continuare a volare all'infinito, e prima o poi sarebbe stato costretto ad atterrare. Inoltre il suo violento decollo aveva distrutto la pista di atterraggio.

Mentre i fuggiaschi volavano intorno al globo, liberi dei loro antichi vincoli ma sempre più a corto di carburante, una piccola squadra di persone a terra lavorava in modo frenetico cercando di ricostruire la pista, nella speranza di far riatterrare felicemente i vagabondi. Il sogno non mi ha rivelato la fine della vicenda.

 

 

Autore




Wendell Berry è un contadino del Kentucky, oltre ad essere un poeta e un intellettuale.

Le sue idee risvegliano un istinto atavico che si trova in ognuno di noi, quello legato saldamente alle nostre radici contadine.

Se in molti accogliessimo il senso profondo di questo messaggio "rischieremo" di far saltare tutte le previsioni riguardo al futuro

 

 

 

 

 

 

 

Write a review

Please login or register to review